Il centro storico

La città si erge tra terrazzi marini, pianure alluvionali, bastionate d’arenaria e rilievi tabulari, davanti a un mare increspato di argille. Nel centro storico è possibile ammirare importanti testimonianze del glorioso passato della questa splendida città. Numerosi i palazzi che si possono ammirare nella parte antica, anche se a volte diroccati, restano caratteristici e suggestivi.

La città vecchia, con i suoi palazzi nobiliari e le chiese d’arte, si estende verso l’interno partendo dal possente Castello di Carlo V, massiccia fortezza spagnola edificata nel XVI secolo con funzioni logistiche e militari. Dal castello si diparte la grande cinta muraria ancora oggi ben visibile in diversi tratti, che abbraccia la vecchia Crotone e la protegge dietro i suoi possenti bastioni. Tra i luoghi più rinomati, il Castello di Carlo V si trova nella parte antica della città, come anche il Duomo che contiene importanti manufatti pregiati.

Passeggiando per il centro storico ci si imbatte in antichi palazzi nobiliari e chiese storiche, come la Chiesa dell’Immacolata, la cui edificazione ebbe luogo nel 1554 e successivamente ampliata nel 1738. Non lontano dalla Chiesa dell’Immacolata è presente la Chiesa di Santa Chiara con annesso convento, che mostra al suo interno una bellissima pavimentazione in maiolica napoletana. Tra l’Immacolata e Santa Chiara sorge la piccola Chiesa di San Giuseppe, edificio seicentesco, impreziosito con stucchi barocchi.

Itinerario nel cuore della città

Visitare l’antica Kroton significa inoltrarsi in un viaggio nel suo centro storico: un tempo racchiuso entro la cinta muraria, gran parte della quale fu abbattuta poco dopo l’Unità d’Italia. La città fu sottoposta nei secoli a varie dominazioni straniere il cui influsso si riflette nello stile eterogeneo del suo centro antico, caratterizzato da vie strette e piazzette in cui si affacciano palazzi nobiliari e chiese. L’itinerario proposto aggira il centro storico, ripercorrendone il perimetro sino a raggiungere la sommità dell’altura, su cui sorge l’imponente fortezza di Crotone, per poi ridiscendere verso il mare al quartiere Pescheria e terminare in piazza Umberto I.

Si visita l’interno della Cattedrale, in particolare ammirando la cappella che conserva la sacra icona della Madonna di Capo Colonna. Per raggiungere il centro storico si prosegue per via Vittorio Emanuele, dove è possibile ammirare sulla sinistra l’Ex-Municipio già monastero-ospedale di San Giovanni di Dio.

Tornando su via Risorgimento è da ammirare Palazzo Galluccio con giardino dall’altro lato della strada che si estende sul bastione e l’esterno della settecentesca Chiesa di San Giuseppe a chiudere la salita.
Continuando il percorso si passa davanti agli storici Palazzo Berlingieri e Palazzo Zurlo-Soda.
Di fronte a quest’ultimo sorge il Museo Archeologico di Crotone. Proseguendo lungo via Risorgimento si possono apprezzare Palazzo Lucifero, con un portale caratterizzato dallo stemma nobiliare della famiglia e Palazzo Morelli, con facciate gemelle.

Giunti in piazza Castello, si ammirano il Castello Fortezza di Crotone, Palazzo Barracco  e la Chiesa del Santissimo Salvatore. Addentrandosi nel cuore del centro storico, si contemplano il bellissimo portale di Casa Olivieri-Susanna, il Palazzo Sculco e il Palazzo Lucifero (ramo di Apriglianello).

Scendendo da via Fosso si costeggia la Villa Comunale, visibile dall’alto, mentre sulla sinistra si scorge Palazzo Grimaldi. Si scende ancora fino a raggiungere Palazzo Giunti, e addentrandosi all’interno lungo via Suriano, passando davanti alla Chiesa di Santa Maria in Protospatariis si giunge a Palazzo De Mayda. Proseguendo verso il mare si nota l’uscita segreta della Pescheria.

Si esce quindi su viale Regina Margherita e si procede verso piazza Umberto I dove si osservano Palazzo Albani (già Suriano), Palazzo Berlingieri, il Liceo classico “Pitagora” e il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale.

Related Posts