Rino Gaetano, la storia di un crotonese che cantava poesie

Rino Gaetano, la storia di un crotonese che cantava poesie

  • Più visto
  • 0 0 Recensione

Description

“Ad esempio a me piace il sud” è una delle più belle canzoni di Rino Gaetano, il cappellaio matto della musica italiana che ha cantato l'Italia del secolo scorso, un'Italia più che mai attuale.
Rino è nato a Cotone il 29 ottobre del 1950 e a lui, nei pressi dell'abitazione in cui è cresciuto è stata intitolata una piazza che ospita anche la sua statua. Quest'ultima si trova proprio sul lungomare cittadino all'inizio della Lega Navale e ritrae il cantautore con il suo inseparabile hukulele in mano, proprio come quando si presentò a Sanremo nel 1978.

IL PROGETTO
La statua è stata realizzata dal maestro Raffaele Malena su incarico della Provincia. “Questa statua è l'unica cosa immobile di Rino Gaetano - recita la targa posta ai piedi della statua dalla Provincia e dal Comune di Crotone - La Sua musica, la Sua poesia, la Sua anima vivono nel cuore di tutti. Attento e ironico osservatore del nostro Paese, con la Sua arte ha saputo raccontare al mondo l'animo meridionale".

L'UKULELE CUSTODITO IN UNA TECA
Suo compagno di musica e avventura, l'ukulele era lo strumento preferito di Rino Gaetano e anche quello che lo rappresentava di più. Lo accompagnò anche sul palco di Sanremo quando nel 1978 presentò la sua "Gianna". Oggi l'ukulele di Rino è custodito in una teca realizzata appositamente dal maestro orafo crotonese Michele Affidato e posizionata nei locali della Lega Navale -Sezione di Crotone, proprio a due passi dalla casa che lo ha visto nascere e crescere e nei pressi della statua e della piazzetta a lui dedicate.

 

RINO GAETANO
E’ il 2 giugno 1981, a Roma muore in un incidente stradale Rino Gaetano. Ancora oggi, a distanza di così tanto tempo la musica e i testi di Rino continuano ad essere cantati. Ascoltiamo i suoi brani in tv, negli stadi. Rino vive, vive nelle parole e nelle note, vive nei racconti accompagnati dal suo ukulele, vive nella narrazione del sud che tanto amava. Vive nella sua musica immortale, controcorrente, rivoluzionaria. Le sue canzoni, nonostante il passare degli anni, sono attuali e universali perché parlano di ognuno di noi. Raccontano di chi ci è stato e di chi ci sarà. Parlano del passato guardando già al domani nel momento in cui il cantante crotonese le ha composte, pensate, sognate, incise. Nei suoi brani possiamo ascoltare il rumore del nostro mare, la bellezza dei nostri paesaggi, quelli che anche Rino viveva e che ha portato nel suo cuore. Tornava a Crotone e scriveva, guardava lo Ionio e raccontava. Denunciava e ironizzava, lo faceva con schiettezza senza essere mai banale.

Mappa - Indirizzo

Informazioni

Indirizzo Mappa
Piazza Rino Gaetano, Crotone

0 Reviews

You need to Login or Sign Up to submit a review